1. Torino 10.11.2001). 185, co. 1, c.p.c.) L’interrogatorio formale, in conformità a quanto previsto dall’art. L’interrogatorio formale . esclude che la contra se declaratio resa nel corso dell’interrogatorio libero possa avere il valore pienprobante della confessione; e, per l’altro, l’art. Se resa fuori udienza, l’ordinanza va comunicata alle parti costituite con le modalità ordinarie. “possibili testimoni”, cioè da persone diverse dall’indagato (come la vittima, il querelante, la persona occasionalmente presente sul luogo dell’evento), ovvero da tutti coloro che nella fase successiva del dibattimento diverranno testimoni in grado di riferire circostanze utili ai fini della ricostruzione del fatto e dell’individuazione del colpevole. 115 c.p.c., non può essere disposto d’ufficio, ma (eccezion fatta per le cause di lavoro, in cui opera l’opposta regola stabilita dall’art. Diverso dalle ipotesi precedenti è il potere di audizione della pg previsto dall’art. D… Occorre, innanzitutto, distinguere tra assunzione di sommarie informazioni dalla persona sottoposta alle indagini, da quella svolta nei confronti della persona informata sui fatti (artt. Se ne deve dedurre che l’idea originaria di un interrogatorio in cui la parte dialoga e risponde alle libere domande del giudice senza riceverne alcun pregiudizio non ha più alcun riscontro nella realtà applicativa. 228 c.p.c. di Giuseppe De Marco Sommario - 1. Il fatto che l’ordinamento non ne consenta, in modo assoluto, ogni documentazione e utilizzazione, non ne sminuisce però l’importanza; infatti le fasi che seguono un fatto reato sono decisive, sia perché è possibile reperire le tracce più significative per la ricostruzione dell’evento, sia perché tali frangenti, come dimostrato dall’esperienza, rappresentano il momento in cui l’indagato è più vulnerabile e difficilmente è riuscito a predisporre una linea difensiva; pertanto le informazioni rese in quel frangente risultano le più genuine. In tal caso, la confessione non può essere divisa in danno di chi l’ha resa, ma deve essere valutata nella sua totalità, sicché l’efficacia dipende dal comportamento della controparte. presuppone sempre un’iniziativa della parte, la quale, nell’osservanza dei termini stabiliti per le preclusioni istruttorie, deve chiedere al giudice di poter interrogare la controparte su fatti previamente … interrogatorio în româneşte. 421, co. 2, c.p.c.) Va sottolineato che se nel corso dell’atto si verifichi l’eventuale confessione dell’indagato, l’organo inquirente dovrà darne immediata notizia al pm, affinchè questi proceda ad acquisirla direttamente con formale interrogatorio, per poter essere successivamente utilizzabile nel giudizio. 232 c.p.c. 230 c.p.c.). o su loro richiesta congiunta. L’interrogatorio della persona sottoposta ad indagini e le sue regole L’interrogatorio delle parti può essere di due tipi: formale e non formale (o libero). Interrogatorio: agg. D.I., VIII, Torino, 1962, 914 ss. Il giudice, previa valutazione di ammissibilità e rilevanza, dispone l’interrogatorio con un’ordinanza, che deve contenere l’indicazione dei modi e dei termini dell’assunzione e che, a norma dell’art. Di qui le perplessità sollevate dalla mancanza di regole chiare e predefinite sui limiti e sul quomodo dell’interrogatorio libero, la cui disciplina appare del tutto inidonea a garantire le parti dal pericolo di abusi o distorsioni. L’interrogatorio di persona sottoposta alle indagini è un atto che la Polizia Giudiziaria non può compiere di propria iniziativa ma soltanto su delega del Pubblico Ministero; allo stesso sono applicabili, per estensione, le regole generali per l’interrogatorio contenute negli artt. di Giovanna Reali - Il primo di questi articoli, sotto la rubrica “Regole generali per l’interrogatorio”, definisce alcune regole preliminari di condotta, la cui osservanza da parte dell’autorità interrogante si pone come esigenza imprescindibile, affinché il soggetto possa addivenire consapevolmente al compimento dell’atto, senza limitazioni o costrizioni. 2731 e 2733 c.c., l’eventuale dichiarazione contra se resa dall’interrogando non può avere efficacia di piena prova, ma è valutata in base al principio del libero apprezzamento del giudice. In sede di interrogatorio, il giudice non può formulare domande su fatti diversi da quelli dedotti nei capitoli, ad eccezione di quelle su cui le parti concordano e che egli stesso ritenga utili; può invece sempre chiedere i chiarimenti opportuni in ordine alle risposte rese dalla parte interrogata (art. 183 c.p.c., relativo alla prima udienza di trattazione, all’art. Andrioli, V., Interrogatorio, in N. 117 c.p.c.) Infine, può accadere che la parte, senza giustificato motivo, non compaia a rendere l’interrogatorio o comparendo non risponda alle domande del giudice. Nel caso invece in cui la parte deduca un giustificato motivo, l’assenza non può dar luogo ad alcuna conseguenza sfavorevole, fermo restando il potere del giudice di rinviare ad altra udienza l’espletamento dell’interpello oppure di disporre per l’assunzione al di fuori della sede giudiziaria (art. Definiţia interrogatorio. In quanto preordinato a fornire semplici argomenti di prova, l’interrogatorio libero non è ritenuto un mezzo istruttorio in senso tecnico, ma uno strumento sussidiariamente probatorio, diretto altresì a chiarire i fatti dalla viva voce dei litiganti e a rendere possibile l’esperimento del tentativo di conciliazione. 183 e 185 c.p.c.). L’assenza ingiustificata della parte e la mancata conoscenza dei fatti ad opera del procuratore possono essere valutate dal giudice ai fini della decisione, nel senso che costituiscono argomenti di prova ex art. va intesa nel senso che l’istanza deve essere presentata da tutti i litisconsorti; nel caso invece di litisconsorzio facoltativo è sufficiente che la richiesta provenga da tutte e soltanto le parti della singola causa. 116, 117, 183, 185, 228, 229, 230, 232, 292, 415, 420, 421 c.p.c. VERBALE DI INTERROGATORIO DELEGATO, DI PERSONA SOTTOPOSTA AD INDAGINI(2) ART. Il lavoro analizza la disciplina positiva e i profili di criticità dei due interrogatori, ponendo in evidenza la diversità che li contraddistingue sul piano dell’iniziativa, delle modalità di svolgimento e della funzione. La riforma del 1990, sulla scia del processo del lavoro, aveva previsto l’obbligatorietà dell’interrogatorio libero anche in limine del processo ordinario di cognizione, ma sta di fatto che l’idea dei conditores del 1990 di rivitalizzare l’istituto rendendolo obbligatorio non si è rivelata molto felice. Dichiarazioni spontanee della persona sottoposta alle indagini. 421, co. 2, c.p.c.) Notizie ed indicazioni assunte dalla persona sottoposta alle indagini sul luogo o nell’immediatezza del fatto. Proprio per il fatto che le risposte all'interrogatorio formale devono provenire dalla parte personalmente e in forma orale, il soggetto cui esso è deferito non può farsi rappresentare da un procuratore speciale, anche se la parte sia una società di capitali, in quanto in tal caso unico soggetto che può rendere l’interrogatorio è il suo legale rappresentante. Nel processo del lavoro l’interrogatorio libero si caratterizza per essere un adempimento obbligatorio da espletare come prima attività dell’udienza di discussione. ; Laserra, G., Interrogatorio, in Nss. ), risalente a un’antica tradizione, e quello non formale (o libero), introdotto dal codice del 1940 (art. e s. m. [dal lat. interrogatorio în dicţionar. 64 e 65 cpp. Tuttavia, nella prima udienza del processo ordinario di cognizione, l’interrogatorio ha avuto assai poca fortuna, rivelandosi il più delle volte un mero passaggio formale privo di ogni concreta utilità, tant’è che l’obbligatorietà ex lege è stata soppressa dalle successive leggi 14.5.2005, n. 80 e 28.12.2005, 263, le quali, nel riformarne nuovamente la disciplina, hanno stabilito che nella prima udienza il giudice interroghi le parti d’ufficio ex art. Treccani, Roma, 1989, 1 ss. Anche questo strumento investigativo è un atto tipico di indagine preliminare finalizzato a ricevere dalla persona sottoposta alle indagini, anche se arrestata o fermata, dichiarazioni spontanee, cioè non richieste da alcuna sollecitazione dell’organo inquirente e senza la necessaria presenza del difensore. Ciò comporta che eventuali dichiarazioni non veritiere contenute negli atti difensivi non avranno conseguenze di ordine penale. Quanto ai possibili esiti dell’interpello, vanno distinte varie eventualità. ), ma anche nell’ulteriore corso del processo di primo grado, più precisamente sino a che il giudice non si sia riservato per la decisione o non abbia rimesso la causa al collegio. Inoltre, se la risposta contra se, lungi dall’essere valutata come semplice argomento di prova, insufficiente ex se a fondare la decisione, ben può avere per la giurisprudenza un rilievo determinante sul convincimento del giudice, non sembra più sostenibile quel che, sulla scia della Relazione al re (§§ 18 e 29), si è propugnato per anni, vale a dire che l’interrogatorio libero è previsto unicamente nell’interesse della parte e non le si può mai ritorcere contro. 2. Anzi è normale attendersi le consuete esagerazioni di chi vuol avere ragione a tutti i costi e tenta di convincere il giudice anche a costo di rappresentare la realtà in modo diverso dai fatti. Il vero e proprio interrogatorio della persona sottoposta alle indagini svolto dalla pg è quello eseguito su esplicita delega del pm ai sensi dell’art 370, sul presupposto che la persona sottoposta alle indagini si trovi in stato di libertà e sia presente il difensore; per il suo svolgimento dovranno essere applicate le regole e le garanzie codificate negli artt. 117 c.p.c., nell’attribuire al giudice il potere di condurre l’interrogatorio senza fissare alcun limite o regola nella formulazione delle domande che possono essere rivolte alle parti, può rivelarsi uno strumento estremamente incisivo ed invasivo nella ricerca della cd. dir., XXII, Milano, 1972, 353 ss. Traducere interrogatorio la hallo.ro. 244 c.p.p. 183, co. 3, c.p.c., il giudice fissa una nuova udienza. L’interrogatorio formale ricalca l’istituto regolato dal c.p.c. tardo interrogatorius]. che prevede che la confessione giudiziale è spontanea “o provocata attraverso l’interrogatorio formale” che costituisce un mezzo di prova finalizzato proprio ad acquisire dichiarazioni sfavorevoli alla parte che le … La legge tace sull’esistenza di eventuali limiti all’ammissibilità dell’interrogatorio formale, in particolare per quanto concerne la possibilità che esso verta su fatti relativi a diritti indisponibili. 4. L’assunzione dell’interrogatorio avviene nei modi e nei termini dell’ordinanza che lo ammette. 185, co. 1, c.p.c.). 185, co. 1, c.p.c. interrogatorio în italiană. VERBALE DI INTERROGATORIO . Interrogatorio delegato. Lo spostamento, operato dalla riforma del 2005, della disciplina dell’istituto dall’art. Ad onta di tale previsione, però, la giurisprudenza ha ripetutamente affermato che la contra se declaratio resa in sede d’interrogatorio libero ben può costituire il fondamento anche unico del convincimento del giudice di merito (Cass., 29.12.2014, n. 27407; Cass., 1°.10.2014, n. 20736; Cass., 1.7.2005, n. 15019; Cass., 2.4.2004, n. 6510). 64 e segg. Derecho Procesal La nueva L.E.C. L’incapacità a testimoniare ai sensi dell’art. ); il secondo è disposto d’ufficio in ogni stato e grado del processo (art. Înţeles interrogatorio. In questo ambito va ricordato lo svolgimento di atti di ispezione ex art. Va comunque precisato che gli interventi legislativi sull’interrogatorio libero hanno riguardato sempre e soltanto la disciplina dell’interrogatorio da espletare alla prima udienza, ma non hanno mai inciso direttamente sulla iniziale regolamentazione contenuta nell’art. indiretti (che non hanno assistito all’evento, ma che ne hanno avuto notizia da altri), dall’eventuale sospettato o indagato. 351 cpp, ovvero l’assunzione di sommarie informazioni dalle persone che possono riferire circostanze utili ai fini delle indagini. 117 c.p.c. 2. del 1865 e affonda le sue radici nelle antiche positiones del diritto medievale. Nel primo l'interrogatorio può essere formale e libero, mentre nel secondo sono necessari diversi passaggi formali. e si svolge “liberamente”, nel senso che il giudice può rivolgere alle parti qualsiasi domanda inerente ai fatti di causa. L’art. 2733, co. 3, c.c., da uno o alcuni dei litisconsorti necessari. Istituto della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani S.p.A. © Tutti i diritti riservati. I verbalizzanti danno atto che il Verbale è stato redatto in forma riassuntiva e che è stato altresì effettuata la riproduzione fonografica (oppure: se la riproduzione fonografica non vi è stata ed è stato redatto soltanto il verbale in forma riassuntiva, indicare i motivi) le cui operazioni sono cessate alle ore _____ all’atto della chiusura del Verbale. Infatti, a norma dell’art. L’assenza ingiustificata o la mancata risposta, un tempo denominata ficta confessio, è espressamente regolata dall’art. e tenta la conciliazione della lite. Attraverso questi strumenti investigativi si ricercano tutte quelle tracce che non sono visibili e tangibili come quelle “materiali”, ma che sono, invece, presenti nella memoria dei diversi soggetti a vario modo legati al reato e perciò dette tracce “mnestiche”; queste tracce, se adeguatamente raccolte, analizzate e interpretate, possono risultare utili a fini investigativi e determinanti per la soluzione dell’intera inchiesta. 1. Le dichiarazioni rese devono essere, comunque, documentate con verbale riassuntivo, il quale avrà “piena utilizzabilità” nelle indagini preliminari (ad es. 64 e 65 cpp. 2730 e 2733, co. 2, c.c.). Lo stesso argomento in dettaglio: Interrogatorio (ordinamento italiano). oggi, in questi e simili esempî, inquisitorio).... L’interrogatorio libero ex art. LECiv, arts. La raccolta di sommarie informazioni da testimoni o da persone che conoscono fatti o circostanze utili alle indagini In ragione delle caratteristiche di oralità, concentrazione e immediatezza che contraddistinguono il processo del lavoro, la finalità dell’interrogatorio consiste nel chiarire i fatti di causa, definendo i confini delle contestazioni, e nel favorire il tentativo di conciliazione. 415-bis co… Artt. Oggetto di esame è l’istituto dell’interrogatorio delle parti nel processo civile. 232, co. 2, c.p.c.). Il cd. 350-351 cpp) e tra queste e l’interrogatorio (artt. Se la parte compare e riconosce la verità dei fatti a sé sfavorevoli e favorevoli alla controparte l’interrogatorio formale ha raggiunto il suo scopo e si ha una vera e propria confessione: a) con efficacia di prova legale, se la dichiarazione è resa da persona capace di disporre del diritto e su fatti relativi a diritti disponibili; b) rimessa al libero apprezzamento del giudice, in mancanza della disponibilità soggettiva o oggettiva del diritto, ovvero nel caso di contra se declaratio resa, come prescrive l’art. A tal proposito, risulta chiaro il tenore della disposizione di cui all’art. 2734 c.c., ossia che confessi la verità del fatto contra se, ma aggiunga dichiarazioni su fatti e circostanze a sé favorevoli, che infirmano l’efficacia del fatto confessato ovvero ne modificano o estinguono gli effetti, togliendo ogni valore alla confessione. Condizione necessaria per l’espletamento dell’interrogatorio è la comparizione personale delle parti (o di almeno una di esse), giacché, in loro assenza, l’interrogatorio, ad onta della sua “obbligatorietà”, non potrà aver luogo. La mancata conoscenza dei fatti da parte del procuratore costituisce un argomento di prova (art. 3. c.p.p., 21 D.Lv. Il più delle volte, l’esito dell’interrogatorio consiste nella negazione della verità dei fatti dedotti dall’istante, ossia in una dichiarazione favorevole alla parte interrogata priva di qualsiasi rilevanza probatoria. stabilisce che l’interrogatorio libero in limine litis, oltre che d’ufficio ex art. Prueba. ; artt. interrogatorio mirato loc. L’appellante Lidia ha censurato la decisione sotto il profilo della mancata am… Il più delle volte nella pratica l’interrogatorio è delegato da parte del Pubblico Ministero (cioè la pubblica accusa) a un ufficiale di polizia giudiziaria. 420, co. 2, c.p.c.). verità materiale. 301 a 316 viene a regular este medio de prueba en sustitución de la confesión en juicio que estaba en la L.E.C. Presupposto è che queste informazioni vengano rese sul luogo o nell’immediatezza del fatto, con l’avvertimento alla persona indagata della facoltà di non rispondere. Ma è forse il caso di riconoscere che ricollegare al mancato espletamento dell’interrogatorio la nullità del processo e della sentenza, senza che essa sia prevista ex lege, oltre ad apparire del tutto ingiustificato, finirebbe per penalizzare oltre modo le incolpevoli parti e specialmente la parte bisognosa di tutela in tempi rapidi. 117 c.p.c. 2734 c.c., se l’altra parte non contesta i fatti o le circostanze pro se aggiunte alla confessione, le dichiarazioni rese fanno piena prova nella loro integrità; in caso contrario, è rimesso al giudice di apprezzare secondo le circostanze la loro efficacia probatoria. Proprio di chi interroga SIN inquisitorio. L’interrogatorio libero nel processo del lavoro. Dicţionar Italian-Român interrogatorio. Inoltre, secondo il costante e consolidato orientamento della Cassazione, l’omissione dell’interrogatorio libero da parte del giudice, non è causa di nullità del processo o della sentenza, ma costituisce una mera irregolarità del tutto priva di conseguenze (Cass., 18.8.2004, n. 16141; Cass., 20.6.2003, n. 9908). Le parti possono farsi assistere dal difensore». La norma dell’art. L'Interrogatorio di garanzia è un adempimento che il giudice è tenuto a compiere quando (durante le indagini preliminari o durante l'udienza preliminare o fino alla dichiarazione di apertura del dibattimento) decide in ordine a una misura coercitiva o restrittiva. ; Cappelletti, M., La testimonianza della parte nel sistema dell’oralità, I e II, Milano, 1962; Ferri, C., Interrogatorio, in Enc. La richiesta deve provenire dalle parti costituite per il tramite dei loro difensori. 231 c.p.c.). Sommarie informazioni dalla persona sottoposta alle indagini. Le dichiarazioni di persone sottoposte a indagini 246 c.p.c. 185, co. 1, c.p.c.). Ecco perché nella realtà applicativa l’istituto, anziché rivelarsi utile sul piano istruttorio, come mezzo per conseguire una dichiarazione confessoria, finisce per assolvere la differente finalità di provocare la parte a prendere posizione su fatti specifici e previamente determinati dall’avversario, concorrendo a chiarire e definire i confini delle contestazioni. Il professionista può eccepire, relativamente a dati e notizie, il segreto professionale, fermo restando quanto stabilito dall’art 103 del cpp. La parte deve rispondere personalmente (senza possibilità di farsi rappresentare da un procuratore ad hoc, come invece le è consentito in sede di interrogatorio non formale) e non può servirsi di scritti preparati se non in ipotesi particolari e previa autorizzazione del giudice (art. DI PERSONA SOTTOPOSTA AD INDAGINI - artt. El interrogatorio de preguntas se formulará oralmente y en sentido afirmativo. Il più delle volte nella pratica l’interrogatorio è delegato da parte del Pubblico Ministero (ovvero la pubblica accusa) ad un ufficiale di polizia giudiziaria. civ., X, Torino, 1993, 57 ss. Infine, quanto alle modalità di svolgimento, l’art. L’eventuale e possibile presenza del difensore rende l’atto utilizzabile come per le sommarie informazioni; diversamente è vietata ogni documentazione e utilizzazione, avendo valore solo ai fini della prosecuzione delle indagini come indirizzo per la ricerca e l’acquisizione di altre fonti di prova. Sinonime pentru interrogatorio. D.I., X, Torino, 1938, 76 ss. L’interrogatorio naturalmente è interamente verbalizzato e nei casi più delicati è anche interamente registrato. delegato. 2. per giustificare l’esecuzione di perquisizioni, sequestri, ispezioni, individuazioni e sollecitare provvedimenti del Gip), nonchè nel giudizio abbreviato e nel patteggiamento (ove costituiscono prova in senso stretto); mentre avrà “utilizzabilità limitata” nella fase del dibattimento, potendo essere utilizzato soltanto per le eventuali contestazioni di dichiarazioni rese dall’imputato, in caso di difformità. È un atto tipico di indagine preliminare di iniziativa della pg diretto ad assumere dalla persona sottoposta ad indagine, anche se arrestata in flagranza o fermata e anche in assenza del difensore, notizie e indicazioni utili ai fini dell’immediata prosecuzione delle indagini. Definizione e significato del termine interrogatorio E’ in ogni caso necessaria l’autorizzazione del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per accedere nel domicilio e aprire plichi sigillati, mobili chiusi o … 228) e deve quindi rispettare le norme generali sulle prove e, specificamente (art. L'interrogatorio formale è un mezzo diretto a provocare la confessione giudiziale di fatti sfavorevoli al confitente e ad esclusivo vantaggio del soggetto deferente; con la conseguenza che, in un rapporto processuale con pluralità di parti, l'interrogatorio non può essere deferito, da una parte all'altra, su un punto dibattuto, nel medesimo processo, tra il deferente e il terzo, non potendosi riconoscere … stabilisce che «il giudice, in qualunque stato e grado del processo, ha facoltà di ordinare la comparizione personale delle parti in contraddittorio tra loro per interrogarle liberamente sui fatti della causa. Da interrogatore, che è proprio di chi interroga: assumere un tono interrogatorio; il suo fare interrogatorio mi metteva a disagio (più com. Introduzione 117 c.p.c.) Al tal fine, a norma dell’art. interrogatorio di garanzia è un momento fondamentale del procedimento cautelare penale, in quanto rappresenta il primo contatto che la persona sottoposta a misura cautelare ha con il giudice a garanzia del più ampio diritto di difesa dell'indagato. giur. La pronuncia in esame ha avuto origine dal fatto che LIDIA con atto di appello innanzi alla Corte di Torino ha impugnato la decisione n. 4xx/2008 emessa dal Tribunale di Alba con cui era ordinata la rimozione dei paletti di metallo installati dai signori GAIA e MEVIO che impedivano alla signora Lidia il transito verso l’area retrostante al fabbricato di sua proprietà. In difetto di un’espressa previsione, non sembra esservi motivo per negare la possibilità che l’interrogatorio abbia ad oggetto tali fatti, con la precisazione però che, come si ricava dagli artt. con la partecipazione dell’indagato e dove è previsto in ogni caso l’avviso al Questo strumento investigativo è un atto tipico di indagine preliminare, diretto a ricevere informazioni dai c.d. Il termine «ammissione» e l’inciso «valutato ogni altro elemento di prova» rendono incerti il significato e la portata della disposizione.