L’odore persistente della candeggina è un ottimo deterrente per la prevenzione, allontana le blatte senza ‘se’ e senza ‘ma’. Ho sempre pensato che fossero composti da acidi dal forte potere corrosivo, con lo scopo di sciogliere il tappo di sporco che si forma negli scarichi. La prima cosa è lo scarico scriteriato negli scarichi di sostanze liquide non biodegradabili detersivi, solventi, candeggina, disinfettanti, pesticidi, vernici, diserbanti, oli esausti, acidi, ecc. Negli ultimi anni la tendenza relativa ... Utile anche versare un tappo di candeggina per mantenere gli scarichi puliti ed inodori. La candeggina, che sarebbe ipoclorito di sodio (NaClO), è ottima per mantenere puliti e disincrostati i tubi degli scarichi. Per questa ragione non influisce negativamente sull'ambiente. Come agire in caso di intossicazione da candeggina versare una volta alla settimana candeggina negli scarichi e mettere il tappo a lavandini, vasca, bidet in estate o se ci si assenta da casa per qualche giorno. formazioni porose e bianche che si formano negli scarichi dei lavandini domestici. Vista la presenza di P. aeruginosa negli scarichi domestici mi chiedevo se l’utilizzo di candeggina potesse in qualche modo allontanare o eliminare il germe dagli scarichi, onde evitare infezioni. – Gli scarafaggi e il glucosio Negli anni ’80 i ricercatori avevano messo a punto delle esche speciali foderate di glucosio. La candeggina è un altro buon metodo per mantenere gli scarichi puliti. Successivamente è necessario sciacquare il drenaggio con dell’acqua bollente e candeggina per sciogliere e disinfettare qualsiasi melma residua. Questo tubo oltre a viaggiare quasi parallelo al pavimento, secondo me, alla fine fa risacca. Un bel bicchiere di candeggina, seguito da un poco di acqua, lasci lì fino all’uso successivo e gli scarichi viaggiano come non mai! Nel mio caso ho un tubo da 40 mm che porta lo scarico del lavabo cucina +vasca da bagno+bidet nella cloaca del water. Come ben sappiamo la candeggina, usata in modo improprio, può essere abrasiva per i tubi, ma se impiegata nel modo giusto e con parsimonia non abbiamo nulla di cui temere. Semplice e a costo quasi nullo. 07/02/2018 alle 21:50 A volte basta usare un prodotto per gli scarichi domestici per rimuovere il materiale organico, ma si può anche decidere di pulire i tubi e le trappole con una spazzola rigida a manico lungo. Le blatte si infilano negli scarichi alla ricerca di acqua, quindi usa la candeggina dopo aver versato abbondante acqua calda per rendere la vita difficile a questi insetti. La guida definitiva per eliminare gli scarafaggi dagli scarichi è quindi un imperativo, un passo necessario per regalare alla nostra abitazione igiene e salubrità. Molto utile è mettere canfora o naftalina negli angoli delle stanze, ma, se preferiamo sostanze più “ soft “, anche la polvere di borace è un buon rimedio contro gli scarafaggi. La candeggina che gettiamo negli scarichi continuerà la sua azione pulente fino a perdere tutto il suo potere corrosivo ed antisettico. Questo non significa che non possiate usare la candeggina per le normali operazioni igieniche in casa: utilizzarla come trattamento periodico nel WC può essere sicuramente utile, anche per disgregare lo sporco che si forma negli scarichi e mantenerli in buone condizioni. Dopo aver letto un paio di etichette l’attenzione è caduta sulla composizione chimica e davvero mi è sembrato di vivere in un incubo. Basta versarne circa mezzo litro, lasciare tutta la notte e la mattina l'acqua si scarica benissimo, in più elimina anche il calcare presente nei tubi.