È fragile solo in apparenza perché dev'essere forte anche per un fratello disperato, tossico e consumato come Loris, ex stella delle corsa, ormai caduto in rovina. Il dodicesimo film di Moretti è la rinuncia definitiva alle tentazioni dell'ego, è l'abbraccio schietto e viscerale verso le radici da cui, per quanto distratti e lontani, è difficile distaccarsi. E lo fa con una regia dinamica, la scoperta della talentuosa Matilda De Angelis e la prova sopraffina di un inedito Stefano Accorsi. I fratelli D'Innocenzo realizzano un'opera potente, cupa, dallo stile narrativo e dall'impronta visiva capaci di rievocare qualcosa di autentico. Perché al di là della vocazione criminale di gente insospettabile e della fotografia acida, Smetto quando voglio è un'irriverente e graffiante panoramica su quello che significa essere trentenni oggi, in Italia. Non c'è magia, non c'è immaginazione, non ci sono persone. Senza mai risultare forzato e fuori contesto, Gabriele Mainetti costruisce una origin story appassionante e commovente, riuscita proprio perché perfettamente calata nella nostra realtà. Se negli ultimi 20 anni si è venuta a creare un'immagine-tipo del "tipico film italiano" non è solo colpa della pigrizia del pubblico o delle facili etichette della critica. Generi. Leggi anche: Ma come parla? Parte da qui un film on the road all'insegna sia del nuovo della riscoperta, dell'andare avanti guardando indietro grazie al solito tocco tragicomico di Virzì. Anche grazie a un Luca Marinelli e a un Alessandro Borghi in stato di grazia. Quasi 100 minuti di urla, sciocchezze da far vergognare chi si esibisce nelle feste di compleanno. Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto! Avverso a una concezione patinata ed edulcorata del racconto fiabesco, il regista romano elogia il deforme, il difforme, il brutto e lo sporco, raccontando tre storie dominate dal coraggio di sfuggire al proprio atroce destino. Continua », Implacabili arrivano i comici tivù-natalizi. Quasi sicuramente sì (nonostante) Recensione ❯, La comicità fracassona, demenziale e volgarissima degli Squallor lascia i solchi dei dischi per trasferirsi in celluloide, in questa storia d'amore e ... Recensione ❯, La coppia comica Boldi-De Sica arriva puntuale sugli schermi di Natale Recensione ❯, Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Film divertenti da vedere con la famiglia o da soli I primi sette capitoli sono disponibili in streami. Ranuccio (Massimo Boldi), A fare la differenza in Sulla mia pelle, oltre a una regia chirurgica, la prova sopraffina di un irriconoscibile Alessandro Borghi. Vorrebbe ritrovare la sua purezza, ma è costretta a sporcarsi le mani. I primi sette capitoli sono disponibili in streami. Da qui parte un racconto che scava dentro una persona rimasta immobile per tanto, troppo tempo a vecchie ruggini da scrostarsi finalmente di dosso. 10 commedie divertenti che dovete vedere. gelosia per la moglie fuggita con un altro, Giorgio sarà oggetto di Il film che ha reso celebre la bella Audrey Tautou, nei panni di Amelie, dolce cameriera in un bar di Montmartre. Film comici americani, italiani, francesi, inglesi e di altre nazionalità per una comicità a tratti diversa ma sempre spassosa e piacevole. Vittorio Gassman il Mattatore. Vorrebbe salpare, ma resta ancorata alle sue disgrazie. Sono usciti ultimamente in sala Chiamate un dottore! Tutti e tre cadono nella stessa terribile depressione. Tra i film divertenti italiani degli anni ‘90, citiamo anche questa pellicola di Verdone del 1995 con Claudia Gerini in suo ruolo famosissimo quello di Jessica e Veronica Pivetti in quello di Fosca. Se vuoi saperne di più, piùCompagnia - All I watch for Christmas, Ralph De Palma - L'uomo più veloce del mondo, Undine, la video recensione del film di Christian Petzold, Un affare di famiglia, la video recensione, The Story of Movies - Episodio IX: Calcio e campioni, The Story of Movies - Episodio 8: Il thriller italiano, The Story of Movies VII: Jung Woo-Sung, 100 anni di cinema coreano, The Story of Movies - Episodio 6: Enzo D'Alò, il cinema d'animazione, The Story of Movies - Episodio 5: Il comico italiano, The Story of Movies - Episodio 4: Italian families, La vita straordinaria di David Copperfield, Trash - La leggenda della piramide magica, Palm Springs - Vivi come se non ci fosse un domani, Oscar 2021, Notturno nella short list come Miglior Documentario, Music, il poster ufficiale italiano del film di Sia, Waffles + Mochi, da martedì 16 marzo su Netflix, Stoffa da campioni - Cambio di gioco, il trailer italiano della serie [HD], Nilde Iotti, il tempo delle donne, dal 15 febbraio su #iorestoinsala, Il Principe e il dibbuk, in streaming su MYmovies il docufilm premiato a Venezia, Tensione Superficiale, dal 5 febbraio disponibile in digitale, Stasera in TV: i film da non perdere mercoledì 10 febbraio, Locarno 2021, il manifesto ufficiale della 74.ma edizione, Più Compagnia, dal 12 febbraio due rassegne a cura di Pinangelo Marino, Notizie dal mondo, il trailer ufficiale del film [HD]. Ne Il traditore ogni parola è dosata con sapienza e nessuna inquadratura è casuale. e Il meglio deve ancora venire, due divertenti commedie francesi, e ha suscitato curiosità il trailer di Mandibules di Quentin Dupieux (guarda alla fine dell'articolo). Perché, nonostante il titolo dagli echi nipponici, fuori dall'Italia Lo chiamavano Jeeg Robot non avrebbe motivo di esistere. Premiato con sei David di Donatello, il film Indivisibili è una coraggiosa storia d'amore italiana tra sorelle uguali ma diversissime, tra anime incastrate in vite troppo strette, tra persone con prospettive diverse sulle proprie esistenze. Il suo ultimo desiderio è quello di andare a letto con Frida, la strepitosa moglie del suo amico Michele. Omaggio a Ugo Tognazzi. L’isola dei cani , Wes Anderson (2018). Per "recenti" consideriamo tutti i film italiani arrivati in sala negli ultimi sei anni, ovvero dal 2014 a oggi. Elenco di tutti i film comici italiani dal 1895 ad oggi: 368 schede con recensione, trama, poster e trailer, ordinabili per: Stelle Uscita Rank Titolo, Il debutto cinematografico del duo comico Ale&Franz sembra una passata di Zelig, ma anziché essere gratis, come in tv, tocca pure pagare il biglietto. Storie d’amore raccontate con ironia e leggerezza. Li chiameremo Kick-Ass all'italiana. Cinema italiano. Un motivo c'è, e va cercato nella sconfinata miriade di produzioni nostrane che hanno dato vita a commedie (più o meno sentimentali, più o meno riuscite e spesso corali) dal sapore tipico. Rai - Radiotelevisione Italiana Spa Sede legale: Viale Mazzini, 14 - 00195 Roma | Cap. Bisogna saper leggere la realtà per strappare le giuste pagine da un grande libro. Ci sediamo tutti sul divano con i pop corn e guardiamo i film che fanno ridere. Aggiungi un post a tavola. Facile da riassumere nella trama, dote di tutte le opere basate su un high concept, Mine racconta la storia di un soldato costretto a rimanere fermo e immobile sulla mina che ha schiacciato. Ed è per questo che siamo qui a consigliarvi 30 film italiani recenti da vedere senza alcun indugio. Folle di comune un destino sfortunato. Tra disincanto e speranza, realismo e magia, il film italiano di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza assume poco per volta le fattezze di una fiaba nera dallo stile evocativo. Tutto ciò per il debutto cinematografico del duo comico Ale&Franz. Nel mito fondativo di Roma ci sono due fratelli messi allo specchio, riflessi nelle acque torbide del Tevere. Ostili, fastidiose, puzzolenti. Dentro convivono istinti e rassegnazione che fanno il girotondo. Leggi anche: Alessandro Borghi: da Suburra a Stefano Cucchi in Sulla mia pelle, la carriera dell'attore. Per fortuna ci sono delle eccezioni che la regola non la vogliono confermare, ma ridefinire, arricchire, stravolgere. Menu. Classifica dei migliori film comici italiani (dal 1975 ad oggi ) Quella che segue è la mia personale classifica delle commedie italiane più divertenti prodotte nel periodo compreso fra il 1975 e il 2015. Uomini sospesi tra l'Io e il Dio, il re e il me. A partire da Giù al nord (2008, rifatto in Italia come Benvenuti al Sud) e passando per il grande successo di Quasi… E forse, quando la smetteremo di stupirci davanti al coraggio di un film italiano -come questo, di cui abbiamo parlato nella nostra recensione de Il primo Re - anche noi saremo meno primitivi. Nella testa di Matteo Garrone dev'essere passata una domanda simile prima di girare il suo ambizioso Il racconto dei racconti. Potrebbe essere ambientato nel passato, potrebbe essere oggi o domani. La scomparsa di un ragazzino all'interno di un piccolo paese siciliano mette in mostra il lato più omertoso di una comunità in cui soltanto la vocazione di un amore ancora puro può distinguersi dalla mediocrità collettiva. 2014 LA PRIMA; LA SECONDA; LA TERZA Pietro Marcello adatta l'omonimo romanzo di Jack London per mettere in scena la scalata sociale e intellettuale di un grande avventuriero. Da Supercondriaco a Ti presento i miei e a Metti la nonna in freezer, ecco alcuni film comici italiani, americani e francesi da vedere. Scaturito da un'epifania rivelatrice provata da Paolo Virzì sul set di Il capitale umano, quando vide Valeria Bruni Tedeschi tenere per mano Michaela Ramazzotti, La pazza gioia ci fa letteralmente innamorare delle sue due protagoniste folli e sui generis. Insofferenti alle regole che inibiscono ogni spirito libero, Eden è un personaggio che incarna l'anima di un film coraggioso e insolito per il nostro cinema. Sembra di essere nella Los Angeles di Blade Runner: atmosfere cupe, anime in pena senza speranza di salvezza, personaggi afflitti da una città che si erige a protagonista assoluta. Salvo poi irrompere in scena quando con una delle sue tante maschere. Commedie divertenti, romantiche, più o meno recenti, per passare una serata piacevole su Netflix. Martin Scorsese tra i produttori esecutivi è un pregio non comune. Storico. Il primo re è dramma shakespeariano prima di Shakespeare, è inevitabile archetipo, bisogno di mito, viscerale opera antropologica. Prendete a cazzotti ogni perplessità e gustatevi come si crea un film supereroistico tutto italiano. Una delle rivelazioni più gradite e sorprendenti della Mostra del Cinema di Venezia 2017. 1. Teatrale e sostenuto da ottime prove d'attore, Perfetti sconosciuti fa sedere lo spettatore allo stesso tavolo dei personaggi per servigli una cena alquanto indigesta. Donatella e Beatrice sono due donne agli antipodi, sofferenti e inquiete, relegate dentro l'etichetta di "malate mentali" da un mondo troppo assuefatto all'abitudine per comprenderne le intenzioni. Commedia. Sangue, lacrime e pioggia. Film. © 2021 NetAddiction Srl P.iva: 01206540559 – Sede Legale: Via A.M. Angelini, 12 - 05100 Terni Capitale sociale: Euro 119.000 – Iscrizione al Registro delle Imprese di Terni n.01206540559. I peggiori fa sorridere (tanto) e sogghignare a denti stretti, grazie a una sottile vena di critica sociale che non perde mai di vista il disimpegno di una pellicola vivace e fresca, che non nasconde mai la sua impronta orgogliosamente nerd. Parliamo dei film comici recenti, di questi ultimi trent'anni. Le probabilità di sopravvivenza sono poche. Home; informazioni; servizi; Contatti; Login / entra nel sito; film divertenti italiani recenti Non favole ma favolacce. Con uno stile di regia che rimane addosso del protagonista tutto il tempo, Jonas Carpignano dirige un film vero, sporco, dedicati ai bambini che non hanno tempo per essere bambini e ai ragazzi costretti a diventare subito uomini. Negli occhi rimane ancora quel meraviglioso piano-sequenza iniziale che apre il film. Un racconto corale in cui empatia e sofferenza camminano tutto il tempo mano nella mano. I fratelli D'Innocenzo danno libero sfogo al loro sguardo fuori dal comune, si avvicinano ai personaggi quando serve e se ne allontanano quando occorre. Forse, però, la società ha solo paura di chi ha molta voglia di vivere. Decide quindi di raggiungerlo in Florida nel tentativo di dimenticare la moglie Daniela (Raffaella Bergè). "È stata Roma", recita la frase più bella del film diretto con mano sapiente da Stefano Sollima, perché è come se il contesto squallido della capitale diventasse una gabbia per tutti: politici, malviventi, abitanti. Non tutti i pregiudizi sono infondati. PER ME I MIGLIORI SONO "FRANCO E CICCIO" ti cito qualcuno tra i suoi bellissimi film-i due sanculotti-il bello, il brutto e il cretino-due mafiosi nel farwest-due rrringos nel texas-franco e ciccio e il pirata barbanera. Riuscire a raccontare con il giusto tatto la storia di Stefano Cucchi non era impresa facile. Paolo Genovese parte da un'idea semplice quanto geniale chiedendosi cosa accadrebbe se un gruppo di amici rispondesse o leggesse ad alta voce chiamate e messaggi che arrivano sui loro cellulari, ovvero le scatole nere delle proprie vite. Senza mai risultare retorico, La terra dell'abbastanza trova nel suo titolo la morale di una storia di sopravvivenza, in cui l'abbastanza, spesso, è il massimo a cui si possa ambire. Fast & Furious, ecco il binge watch definitivo su Netflix per alleviare l'attesa del nono capitolo. Una provincia assolata, fuori dal tempo e senza spazio. Interpretato da un (come sempre) eccezionale Luca Marinelli, vincitore della Coppa Volpi, Martin Eden porta con sé il coraggio rivoluzionario degli eroi romantici, quelli più caparbi e indomiti, quelli che non si fanno scoraggiare dalle avversità o inibire dalla paura del fallimento. Piove a dirotto su una Roma impregnata di corruzione. Fuori orario Cose (mai) viste. Film divertenti Netflix. Ne Il giovane favoloso troviamo una delle figure letterarie più tormentate e affascinanti di sempre, raccontata con passione, competenza e rispetto. Sia chiaro: con La La Land ha in comune soltanto il genere musical e l'attestato d'amore per una città (per Chazelle era Los Angeles, per i Manetti Bros Napoli), perché Ammore e malavita è davvero una mosca bianca all'interno del cinema italiano. E ovviamente cascano per terra. Albertone. Giorgio si rifugia tra le braccia del suo migliore amico, Mario (Massimo I tre comici da teatro Aldo, Giovanni e Giacomo dicono di non essere molto amici tra loro. Uno degli esordi più notevoli e convincenti degli ultimi anni. Questa volta si va in India con una 'compagnia di giro' ben consolidata. Gli incassi non mancheranno e le risate pure. Il disagio scomodo che si prova a immaginare di riprodurre tra amici lo stesso gioco del film è la risposta che non stavate cercando. Drammatico La paranza dei bambini si muove agile evitando di camminare su terreni già calpestati. È questa la morale acre di una perla d'animazione italiana in cui delicate allegorie mandando avanti una storia piena di soprusi e prevaricazioni, contrastate da un animo gentile costretto a sporcarsi le mani per sopravvivere in un mondo che ha smesso di credere alle fiabe. Recensione ❯, Applausi in sala, altri comici della stessa parrocchia a dare man forte, l'ufficio stampa in fibrillazione, quanto basta per influenzare una platea amica, disponibile, tollerante, la stessa che fa le pulci a Jim Carrey, che non sa chi siano Danny Kaye e Jacques Tati, che sentenzia su tutto, perchè il mondo è una cover. Spietato e colmo di disincanto, Suburra è un affresco cittadino (e nazionale) dall'impatto disturbante: sicuramente uno dei film italiani che vale assolutamente la pena vedere. Tra le diverse commedie americane divertenti, impossibile non citare questo film del 2000 diretto da Jay Roach, con Robert De Niro e Ben Stiller. Lo è ancora di più quando cinema e tv hanno stropicciato il tema scomodandolo tante (forse troppe?) Grazie a dei personaggi credibilmente folli e ben caratterizzati, tra i quali lo scontro dialettico si alterna a una comicità slapstick, Smetto quando voglio è uno dei progetti più ambiziosi e riusciti degli ultimi anni. Ci sono giorni in cui tutto quello che vogliamo è rilassarci sul divano e goderci un buon film leggero, ecco perché vi presentiamo la lista de film più divertenti del 2019.