FIABE e FAVOLE

E’ necessario distinguere la fiaba dalla favola, anche se il confine tra esse è incerto, tanto che le due parole sono a volte usate impropriamente l’una per l’altra.

La fiaba è un tipo di narrazione i cui protagonisti non sono quasi mai animali (tipici invece nella favola), ma creature umane, coinvolte in avventure straordinarie con personaggi dai poteri magici come fate, orchi, giganti e così via; ha molto maggiore sviluppo narrativo; carattere più dichiaratamente fantastico; non ha necessariamente fine morale e pedagogico; ha origine popolare, e sviluppo per tradizione orale. Ma c'è chi le ha raccolte e trascritte dando loro una particolare struttura come Charles Perrault in Francia, i fratelli Grimm in Germania, e ai nostri tempi Italo Calvino in Italia .

La favola è un componimento scritto con intendimenti morali e ammaestrativi ed ha come protagonisti quasi sempre animali, intesi come simboli dei vizi e delle virtù degli uomini. La natura che fa da sfondo alle varie vicende ricopre un ruolo secondario; all’autore di favole infatti non interessa inserire l’animale nel suo habitat, ma piuttosto descriverne i comportamenti per richiamare alla mente del lettore norme di vita che regolano la convivenza umana. Le origini della favola sono popolari; prima di divenire genere letterario è vissuta come mezzo di tradizione orale di principi e valori quotidiani tra le più diverse culture primitive.

Di seguito trovate una piccola raccolta di fiabe e di favole.

FIABE FAVOLE

 

 

Grafica e layout © Piccoloweb.it - TUTTI I DIRITTI RISERVATI - ALL RIGHTS RESERVED